mercoledì 10 dicembre 2008

Problema sicurezza a Novegro

Gentili amici
Ieri sera in Consiglio comunale, c'erano i soliti 4 gatti presenti. I cittadini, ultimamente, stanno veramente disertando le riunioni del consiglio comunale, quando invece ci sarebbe bisogno di maggiore partecipazione pubblica.
Si parlava, tra l'altro, di "Localizzazione punti di vendita stampa quotidiana e periodica" a San Felice.
Ovvero, della necessità di proporre la costruzione di un'altra edicola nella piccola frazione residenziale della zona sud di Segrate.
A dire il vero esiste gia una grossa edicola nel piccolo centro. Invece , sarebbe meglio concentrarsi su altre questioni delicate. Es... a NOVEGRO il problema sicurezza persiste. Fino ad ora, come si comprende anche dalla testimonianza degli abitanti del posto, non si è ancora arrivati a una soluzione.
Sarebbe auspicabile un intervento più incisivo del Comune.
Intanto ho inserito un link del Comitato pro novegro dove si discute appunto di questa delicata e preoccupante situazione.. Potete postare i vostri commenti direttamente sul forum del Comitato e intervenire sulla questione, dicendo la vostra.

Saluti

sabato 6 dicembre 2008

SEGRATE-MILANO. LA "CONTINUITA' "NELLA POLITICA.

Oggi voglio uscire un attimo dall'ambito "cittadino", per spostarmi un po' piu' a ovest, parlando del nostro capoluogo.
Da Repubblica.it pubblico questo estratto da un articolo apparso ieri.
Come notate, la politica nel settore edilizia si assomiglia...I commenti a voi.



Blitz in consiglio comunale
più cemento sulle aree verdi
In consiglio comunale è passato un emendamento di Forza Italia che fa salire a 1 metro quadrato l’indice di edificabilità su una parte delle cosiddette “aree standard a vincolo decaduto”, un tempo destinate a verde o servizi, che nessuno ha mai realizzato
di Alessia Gallione
È un altro tassello nel piano di densificazione della giunta Moratti. Un altro passo verso la città che nei prossimi vent’anni dovrà avere 700mila abitanti in più. Da ottenere anche sbloccando le aree destinate in passato a verde o a servizi mai realizzati: circa 9 milioni di metri quadrati ancora liberi da anni. Una possibilità già prevista nella delibera di urbanistica di Palazzo Marino, ma che ora vede aumentare ancora di più l’indice di edificabilità su una fetta di 2 milioni di metri quadrati: il documento fissava la quota massima a 0,30 metri quadrati di costruito per metro quadrato di terreno. Con un emendamento presentato da Forza Italia si arriverà fino a 1 metro quadrato, obbligando però a riservare il 50 per cento a edilizia convenzionata agevolata. Il tutto mentre Renzo Piano, in una lettera indirizzata a Marco Vitale e pubblicata sul Riformista, boccia come "criminale" la "strategia urbanistica" a Milano. (..continua)

sabato 29 novembre 2008

Viabilità e Centro Commerciale

La domanda che mi pongo è la seguente:
I cittadini di Segrate vogliono un mega centro commerciale all'interno del loro territorio?
La risposta la potrebbe dare un referendum.
L'altra domanda che mi pongo è la seguente:
Chi ha ricevuto multe riferite a infrazioni segnalate dalla tecnologia "T-Red" (Il "VAMPIRO ROSSO" termine creato a puntino dalla stampa locale) - la cui legittimità - per alcune di queste multe inflitte - è contestata da avvocati, cittadini costuititi parte civile e magistratura (VISTO CHE PENDE UN'INDAGINE DELLA GUARDIA DI FINANZA), avrà diritto ai soldi indietro, pagati alle casse del COMUNE? E cosa si dice riguardo agli eventuali punti della patente tolti?
Quando avremo una risposta a queste domande?
Inoltre, il 2009 sarà un anno di crisi,a sentire gli esperti. Che senso ha volere costruire un mega centro commerciale quando le previsioni della spesa dei consumatori e della domanda aggregata vanno al ribasso? Me ne sto accorgendo io di persona. Ognuno ovviamente ha condizioni economiche differenti, e stili di vita differenti
ma una cosa è certa: nella "media"...la classe "media" ha sempre meno soldi da spendere
Non è un gioco di parole, ma semplice realtà

Saluti

sabato 22 novembre 2008

News dal consiglio comunale

Giovedì scorso ho assistito al consiglio comunale nel nuovo palazzo in via primo maggio.
Ho notato una presenza abbastanza nutrita della polizia municipale durante la seduta.

Inoltre, finalmente si capisce quando gli assessori e i consiglieri parlano. L'audio finalmente è ok (e meno male!)

L'intervento che mi ha piu' colpito è decisamente quello di Micheli.

E soprattutto mi ha colpito l'abbandono dell'aula da parte dei consiglieri del centro destra. Mi chiedo perché?
Perché uscire? Non siamo in un'"agorà" moderno? E il Consiglio Comunale!!! Non dovrebbe essere la sede del dibattito pubblico sui temi e sulle questioni che salgono alla ribalta della cronaca nel Comune?
In breve, Micheli ha fatto cenno al problema T-Red. E ha citato l'esempio del comune di Settimo Torinese che avrebbe attuato prima dell'utilizzo vero e proprio sul territorio , una sperimentazione del t-red al fine di testarne le funzionalità e le relative possibilità di applicazione.
Paragonando quel caso a Segrate, Micheli si è chiesto perché non sia stata fatta la stessa cosa nel nostro Comune. Già. Perché?
Altro accenno di Micheli al fatto che pende ancora un'indagine della Finanza su due funzionari del comune di segrate, Giona e Zanchetta.
E Si auspica che si faccia chiarezza sull'accaduto.

Saluti

sabato 8 novembre 2008

SITO SEGNALAZIONI SUI TRENI A SEGRATE

********A t t e n z i o n e************

Ho creato e pubblicato da poco questo sito

Segratrain: le vostre segnalazioni sui treni a Segrate

Dal quale potrete inviare segnalazioni su ritardi e soppressioni dei treni alla fermata di Segrate, che come si è dtto piu' volte, ha qualche problema logistico. (ritardi soppressioni a volte non annunciate, mancanza macchinetta emettitrice, gradini costruiti male, ecc..)

Ho appena ricevuto una mail dall'ufficio "rapporti con la clientela" di Trenitalia che promette che faranno il possibile per venire incontro a questi problemi, e di segnalare eventuali ritardi
Ho ricevuto anche la promessa di sistemazione dei gradini, ma nulla riguardo ad un'eventuale nuova macchinetta.

Nel sito, per la cronaca, troverete anche tutti i contatti a disposizione per inviare reclami e segnalazioni a trenitalia. Il sito rappresenta quindi un punto "informativo" su tutto quello che riguarda la nostra fermata. D'altronde, visto lo stato d'abbandono in cui versa, mi sembrava corretto dedicargli spazio e attenzione.
E perché non farlo noi, da cittadini?


Se volete potrete mandarmi le vostre impressioni e i vostri pareri via email e provvedero' a pubblicarli...

buona navigazione.

lunedì 3 novembre 2008

Centro Commerciale: comunicato

Ecco un comunicato che riguarda il centro Commerciale. Vi prego di leggere atttentamente.
Ho preso il testo dal blog "Segrate Felice" e viene riportato anche dal blog "Dentro Segrate".
Ovviamente...vista la delicatezza della questione, ho deciso anche io di riportarne il testo.
Leggete:


GRAVISSIMO

Oggi in Regione si è discusso ancora del centro commerciale, che sotto sotto va avanti speditamente.
La VAS e la VIA sono pronte una è approvata l'altra in via di approvazione.
Senza che nessuno sappia niente fra un pochissimo ci ritroveremo a discutere in consiglio comunale per la firma definitiva.

L'Assessore al commercio della Regione, il Sindaco di Segrate, hanno dichiarato che i Rappresentanti dei commercianti Segratesi hanno espresso un giudizio positivo in merito alla costruzione del Centro Commerciale
Tali affermazioni sono state fatte davanti All' Assessore Regionale BONI ed ad altri testimoni, fra cui alcuni rappresentanti politici Segratesi

Tali affermazioni sono gravissime perchè non corrispondenti a verità, completamente false e prive di fondamento
Come Rappresentanti Dell' UNIONE per il territorio di Segrate, vogliamo ribadire la nostra netta contrarietà all'ipotesi del centro commerciale sul territorio di Segrate e su tutta la zona est di Milano,per le motivazioni più volte espresse a tutti i livelli ed in tutte le sedi
Riteniamo gravissimo che si usi la falsità e si attribuiscano a noi dichiarazioni atte a screditare la nostra categoria
Crediamo, che chi si è assunta la responsabilità di tali affermazioni ed assicurazioni a noi attribuite,debba immediatamente smentirle e pagarne le giuste conseguenze politiche
Chiediamo quindi un incontro urgente con l'Assessore Regionale e L'Assessore del Comune di Segrate per chiarire e definire questo gravissimo fatto


Gregorio Andrea Procopio

Massimiliano Migliorini
---------------------------------
Forse è il caso che si cerchi di sentire anche gli umori della popolazione di Segrate .
Forse un referendum a questo punto sarebbe auspicabile. O un Comitato.
Siamo sicuri che i segratesi vogliano veramente un altro centro commerciale dopo gli altri 4 che li circondano nelle vicinanze?
La risposta piu' avanti.

giovedì 30 ottobre 2008

Aggiornamenti sul caso T-Red

Novità sul caso T-red: leggete qua
***DA NOTARE che ho inserito appositamente il Link del "RESTO DEL CARLINO edizione locale di ROVIGO. Voi vi chiederete: ma che centra con Segrate? be, se ci pensate...se pure in un'edizione locale di una zona così diversa da Segrate, così distante, viene citato (in neretto) il nostro Comune (sigh,sob)...significa che siamo famosi - negativamente - a livello nazionale...
Che risonanza ha avuto l'"Uso" del T-red qua a Segrate. Peccato essere famosi per queste tristi verità...purtroppo. Alla prossima

Ciao

Lendinara, 30 ottobre 2008 - LE SOMME pagate dagli automobilisti per le multe prese ai semafori o per infrazioni all’autovelox rimarranno congelate in 27 Comuni italiani, tra cui anche Lendinara, non finiranno alle società che li hanno forniti ‘truccando’ le gare d’appalto, secondo il pm di Milano Alfredo Robledo. Ieri, infatti, i militari della Guardia di Finanza di Milano sono entrati in azione in altrettanti municipi muniti di un ordine di sequestro preventivo disposto dal gip Andrea Ghinetti per bloccare somme pari a circa due milioni di euro. La cifra più consistente, che pare si aggiri sui 300mila euro, nel Comune di Segrate, il più colpito da quello che era stato ribattezzato il ‘vampiro rosso’, ovvero l’apparecchiatura T-Red che controlla i semafori. (continua)

mercoledì 29 ottobre 2008

Ricordare Diego Stefanacci è un dovere per salvare altre vite.

Lo ammetto e me vergogno. Ho conosciuto questo fatto solo tramite Segrate Oggi, di questa settimana. Non sapevo della morte di questo ragazzo, Diego, quasi mio coetaneo, morto tragicamente il gennaio scorso per un fatale incidente in moto. La vicenda è la seguente: Diego sta percorrendo la strada che porta da Mirazzano a Segrate e proprio davanti allo sporting club Marconi avviene la tragedia: un'auto che proviene dallo Sporting, invece di andare avanti fino alla rotonda della IBM decide di fare inversione davanti all'ingresso per San Felice.
Prende in pieno la moto di Diego e stronca la vita del giovane.
Purtroppo un'altra vita spezzata da un brutto incidente. Diego ha avuto la sfortuna di incappare in un automobilista sprovveduto e incapace di condurre un veicolo senza provocare danni alla gente. Ma andiamo oltre: perché non si è provveduto prima a smistare il traffico con una rotonda, in modo da impedire inversioni a "U" pericolosissime? E Proprio in quel punto, poi, di fianco a uno sporting che ha un alto traffico di veicoli in entrata e uscita?

Ora si è deciso: si farà la rotonda. Ma...la mamma di Diego giustamente afferma che "ci è voluta la morte di suo figlio per fare approvare il progetto".
E si. Dobbiamo dire...non possiamo dargli torto. Purtroppo e con grande dispiacere, perché ha visto la morte di una persona. Di un giovane. La signora Stefanacci punta il dito contro l'amministrazione della città in una chiara lettera. Il suo sfogo è indirizzato contro il Comune che dovrebbe intervenire PRIMA per EVITARE POI queste situazioni. In questo caso (purtroppo) non è stato così. Ora si parla di "rotonda pronta entro il 2009".
Ma il figlio alla signora chi glielo ridarà?
Mi ricordo nel 1998 un fatto analogo: morì un giovane di Segrate Centro, molto conosciuto e con tantissimi amici: Riccardo Corti: Io mi ricordo benissimo purtroppo. Riccardo stava viaggiando sulla via Morandi proveniente dal VIllaggio, e un furgoncino che viaggiava in direzione opposta all'altezza del cimitero invase la corsia di Riccardo che morì quasi sul colpo. Purtroppo anche in quel caso l'intervento dell'amministrazione comunale sulla strada avvenne in ritardo: ovvero, ci volle un ragazzo morto in circostanze tragiche per decidere di allargare la strada con una corsia di emergenza e di porre un semaforo.
Ma perché?? Ma perché Non si pensa di piu' a prevenire le cose brutte? Perché Non si da più sicurezza ai cittadini? Ma le amministrazioni comunali non dovrebbero essere attente a questi fatti? Segrate ha altri problemi. Ci sono parecchie buche nelle strade, per es, ancora non chiuse. Mancano piste ciclabili lungo le arterie principali (cassanese, rubattino, rivoltana, via giotto, ecc..) Quante persone morte o ferite dobbiamo attendere ancora?
In Comune intanto prosegue dritto sulla strada dell'edilizia privata e dell'approvazione dei progetti di nuovi quartieri residenziali. "Il Centro Parco Lotto II" (Le case verranno costruite sull’area della cascina Lirone)si farà. Lunedì è stato discusso questo progetto, con nuove interrogazioni. Alla fine il progetto è stato approvato. Molti consiglieri erano presenti...

lunedì 27 ottobre 2008

Consiglio Comunale 27 ottobre

Stasera ci sarà il Consiglio Comunale a cui parteciperò.
Vi dico solo questo: la mia presenza vorrei che fosse moltiplicata per mille.
Vorrei che la gente si svegliasse dal suo torpore e partecipasse.
Vorrei che per una sera facesse a meno della poltrona e della tv.
Vorrei questo.
Ma forse chiedo troppo. Allora sarò presente perché i temi all'ordine del giorno sono tanti...
Ne parleremo nel prossimo post, domani.
Per ora vi dico solo che La circoscrizione di Novegro si riunisce lunedì 27 ottobre (via Dante Alighieri 13, ore 21.00) per discutere di "Sicurezza nel quartiere".
Un amico mi ha segnalato un problema del genere già una settimana fa.
Non so molto di preciso. Ma cercheremo di capirne di piu' magari recandoci sul posto.
Intanto, ecco l'odg(consultabile dal sito del Comune , il link è in alto a destra):
- Controdeduzioni PII Centroparco Lotto II
- Interrogazione "Passerella Lavanderie" (Rosa)
- Interrogazione "Ristrutturazione area cimiteriale" (Rosa)
- Mozione "Convenzione Boffalora" (Cristofori)
Un pensiero: Ma è così difficile cercare di avere una pista ciclabile decente sulla Strada Cassanese?
Altra domanda: chi si fida di prendere ancora il treno al mattino per recarsi al lavoro? Mi giungono sempre voci di soppressioni in ora di punta. Le mail spedite alla RFI sono tante.Ma le risposte ancora poche. Speriamo veramente di avere un servizio decente prima o poi.
Ma perché il Comune non si interessa a questo problema? Anche se non è di sua competenza, in teoria, potrebbe farsi "sentire".
Appunto, in teoria. Intanto, chi si fida piu' a prendere il treno?



Ne parliamo domani.
Ciao a tutti.

domenica 19 ottobre 2008

La Sinistra del PD comincia a Farsi sentire

Cari concittadini : da osservatore della realtà segratese noto che qualcosa si sta muovendo. Io mi chiedo una cosa: un'opposizione deve fare opposizione, o sbaglio? e una maggioranza deve governare...giusto? A parte casi eccezionali come il tentativo di "Compromesso storico" tra DC e PCI della fine degli anni 70, io penso che in Italia in genere si è avuta la presenza di due grandi blocchi, due schieramenti, sempre contrapposti, mai uniti. Spesso, portatori di ideologie e tradizioni inconciliabili...Prima DCI e PCI, ora Berlusconi e soci da una parte, e la sinistra dall'altra . Il PD non è la sinistra di prima, certo. Non ci sono i Verdi. Non c'è Rifondazione. Partiti che a Segrate si sono fermamente opposti a qualsiasi dialogo con Alessandrini. Ma il PD è o non è un partito che si dovrebbe opporre a Berlusconi? DOpo un breve idillio iniziale, ora, sembra che a livellon nazionale Veltroni abbia preso le distanze (speriamo) da Berlusconi.
A Segrate invece abbiamo ora una situazione differente: Il PD!!!!! con l'assessore Rindone, è entrato in giunta (ambiente e territorio)
Ebbene...tutti si chiedono: cosa centra il PD (partito antiberlusconiano per eccellenza) con il partito di Berlusconi, al governo del Comune?
Cosa centra? be, non si sa. Si sa solo che il PD ora è in giunta...quando dovrebbe essere all'opposizione. Come giustamente fa notare il "Pungiglione", la sinistra del PD sta muovendosi e comincia a lamentare questa situazione: che peraltro potrebbe fare perdere molti voti nelle prossime elezioni amministrative.
Bianco e nero devono restare due colori distinti. E cosi, maggioranza e opposizione a Segrate.
Infatti, in un comunicato del PD firmato da Loris Maconi, Ignazio Ravasi e Antonio Duva, è scritto che "governare la Città con FI e AN è un 'fatto inquietante'.
La sinistra deve restare a Sinistra
Questo blog si dissocia fermamente dall'ingresso in giunta del PD.

Ciao

martedì 14 ottobre 2008

Delibere e Atti del Consiglio Comunale direttamente da Internet: il link al sito del Comune

Carissimi Concittadini,

Ieri si è svolto il Cons. Comunale. Erano 9 i temi all'Ordine del Giorno.
Vorrei ricordare i piu' importanti, che sono la proposta di Costruzione del mega centro commerciale presso l'aerea dell'ex dogana; la proposta di costruzione di un inceneritore, smentita da Zanoli ma tornata all'ordine del giorno. Bisogna capire anche perché? e, infine, la situazione della Boffalora;
In consiglio Comunale l'assessore Latino ha parlato dell'idea che ormai da anni "gira" in Comune quella della costruzione di una metrotranvia sulla Cassanese. In effetti, sarebbe stata una grande idea, avrebbe sicuramente tolto di mezzo molti veicoli dalla Provinciale e avrebbe permesso a molti segratesi di raggiungere Lambrate in pochi minuti . Peraltro, c'è anche lo spazio tra le due corsi della Cassanese. Ma questo progetto è sempre stato poco preso in considerazione, purtroppo. E si che la Cassanese è una delle strade piu' trafficate della Lombardia.
Connette a Milano abitanti di Comuni a grande impatto urbanistico come Segrate, Pioltello, Melzo e Cassano. L'unico servizio di mezzi di trasporto per recarsi a Milano lungo la strada è quello gestito da una comopagnia privata, la Colombo.
Forse, insufficiente allo scopo. Teniamo presente che la Cassanese è anche "frequentata" parecchio da TIR che escono dalla Tangenziale Est e si immettono nel traffico, diretti a Segrate o Pioltello dove risiedono parecchie aziende che operano nel settore delle Spedizioni merci!

Tornando al Consiglio Comunale, volevo segnalare il link del sito del Nostro Comune dove sono inserite le delibere della Giunta e del Consiglio: in questo modo, chi non ha la possibilità di recarsi in aula consiliare, può scaricare le informazioni sulle decisioni prese direttamente da Internet:
Delibere del consiglio
Delibere di Giunta
Odg del Consiglio di ieri:
tutti gli ordini del giorno.


Le modalità sono quelle della "Ricerca".
In ogni caso, auspico un maggiore interesse e un maggiore coinvolgimento di tutti
quanti nella vita del Comune e del suo territorio. Abbiamo dalla nostra parte
internet, e la possiblità di reperire maggiormente le informazioni.
Sfruttiamola.
Vorrei ricordare che è nostro diritto partecipare ai Consigli Comunali...e soprattutto nostro interesse.

Ciao

giovedì 9 ottobre 2008

La Fermata "Ferma": La "Triade"


L'ho chiamata la "Triade". Si può capire dalla foto perché...
Nel sottopassaggio della Fermata dei treni del paese è collocata questa serie di 3 chicche che non si può non citare in questo blog:
-a sinistra la obliteratrice fuori uso
-al centro il display dei treni fuori uso
-a destra la macchinetta emettitrice...che non c'è.

Questa fermata sta sempre piu' diventando un luogo surreale. Manca tutto.
Personale, Attrezzatura, Strutture, ecc... Chissà cosa succederà a breve? A mio modesto parere, si potrebbe benissimo affittare a cinecittà per fare girare dei film...Forse in quel caso un'utilità l'avrebbe.
Se pensiamo che c'è voluta pure "Striscia"...
beh...mi meraviglio come Ventosa abbia potuto non notare la presenza della "triade":
quello si che sarebbe stato un bel colpo :D...chissà se a furia di "rompere"...,(in senso metaforico, non le strutture della "fermata") qualcosa non migliori...non demordiamo! Per ora le uniche cose rotte veramente rimangono le infrastrutture della stazione.
AH..no. Devo correggermi. Le cose rotte vengono anche rimosse: come la macchinetta dei biglietti e gli orologi. Con una particolarità: non vengono sostituiti!almeno...per ora ;)
Alla prossima...!

Paolo

martedì 7 ottobre 2008

Ancora soppressioni "Non annunciate"

Ciao Concittadini...
Oggi un'altra soppressione non annunciata alla Fermata di Segrate. Treno per Varese delle 13.14.
Nessun display ovvamente che segnala la soppressione, nessuna voce che l'annunciava...
Questa situazione sta diventando una vera e propria farsa...Ho aspettato fino alle 13.44, e ho preso quel treno. 40 minuti nella "fermata" a imprecare...
Ho alcuni progetti per fare sentire la Nostra voce, ve ne parlerò nel prossimo post.
Ho rischiato di fare andare male un colloquio a causa delle inefficienze del servizio offerto.
Direi che stiamo passando un limite...
Mi chiedo come fanno i poveri segratesi che vanno al mattino al lavoro col passante.
Alla prossima con le novità...telematiche.
Tempo di mettere a punto gli ultimi dettagli...
ciao

lunedì 6 ottobre 2008

Cestiniamo l'inerzia: come diventare noiosi parlando di treni


Carissimi Concittadini,
Metto la C maiuscola a voi perché siete i pilastri veri di questo Comune.
Soffrite per molte situazioni negative a cui andate incontro quotidianamente.
Ne cito una a caso, a costo di diventare noioso: il problema "fermata" e di conseguenza, "passante" (anche se il passante vero e proprio è quello che passa dentro Milano, qua è un "treno normalissimo" ... almeno cosi dovrebbe essere :D)
Parlavo del treno: ieri pomeriggio arrivo alla "fermata". Erano le 16.07. Assolutamente in orario per prendere il treno delle 16.13 verso Milano...
lascio l'auto al parcheggio pensando "non succederà come le altre volte...oggi passa puntuale". E invece no. Sono le 16.16 e non è ancora passato. La legge di Murphy impera...Arrivano le 16.27 e niente. Sono da solo o quasi. Sedute su una panchina due ragazze, che attendono il treno. Tranquille (mi chiedo il perché?)...non danno segni di apprensione per il treno che NON arriva. Nel fratttempo già due treni sono arrivati da Milano in Direzione opposta, verso Pioltello. Ecco che arriva un treno...nel mio binario!! sono le 1630 circa. Penso "finalmente". E invece il treno schizza come un fulmine nella mia direzione, a velocità altissima, che quasi mette paura...e vola via verso la città..."Che rabbia" penso...nemmeno questa volta.
Allora comincio a pensare di riprendere l'auto e recarmi a Milano cosi, paradossalmente, proprio i che cerco di evitare il mezzo proprio...
Intanto incontro un signore gentile, un tabaccaio, mentre sto per uscire. Parliamo entrambi della situazione della "fermata" e dei treni che spesso non passano...non passano. Una persona simpaticamente emozionale e socievole, d'accordo ttutti e due: cosi non va. Il signore è un uomo di 63 annie fa il tabaccaio a Milano. E si lamenta della gestione del servizio...
D'accordo con lui ma penso "ormai siamo tutti contro il servizio . E' come sparare sulla croce rossa"
Ok, nel frattempo ci rivolgiamo alle due ragazze sedute, non sono italiane, parlo in inglese: "Any delay has been announced?". Risposta: yes.
Quindi è stato annunciato il ritardo o soppressione circa verso le 16.00 e poi basta.
Non è stato ripetuto. Nessun display indica che c'è ritardo o soppressione..non esistono display nei pressi delle banchinea Segrate. Non è considerata una Stazione, è una semplice fermata. Non necessita di strutture aggiuntive o di personale. Non è previsto dal regolamento.
Non vin è nemmeno la Macchinetta emettitrice!!!! (ne parleremo in seguito)
Intanto vi dico: alle 1643 arriva il treno. lO prendo, salgo e vado verso Milano.
Per fortuna che quando stavo tornando verso l'auto ho incontrato quel simpatico signore con cui potere scambiare due chiacchiere: perché almeno mi è passato il tempo. Ho fatto due chiacchiere. E passando sotto, per caso,ho anche trovato il giornale gratuito che si distrubuisce a Segrate. Quindi vado sul vagone, e mi metto a leggerlo. Almeno quei 15 minuti che mi separano da Milano li passo leggendo...
E' già qualcosa...
Ciao a tutti
p.s. l'operazione "cestiniamo l'inerzia" è servita a qualcosa: dopo ben 4 anni, verso la fine del 2007 mi pare, sono stati messi i cestini di cui nella foto.
Prima la fermata ne era priva. Tanto per cambiare, un altro problema che aveva.
Ora per lo meno sappiamo dove mettere la buccia di banana che mangiamo al mattino, o il fazzoletto sporco.
Invece non abbiamo ancora capito perché la domenica pomeriggio quando le edicole sono chiuse non possiamo prendere i biglietti...
ne parleremo piu' avanti

venerdì 3 ottobre 2008

Piccoli ricci crescono...


Il riccio è un grazioso animale che popola i prati di...Segrate.
Ce ne sono tantissimi in giro...come questo grazioso esemplare che ho fotografato ieri sera, durante un'uscita a piedi per fare due passi, lungo la via Modigliani
L'animaletto era velocissimo...e con il mio passo non ci stavo dietro
Ho notato, una volta raggiunto...che si è fermato e si è chiuso. "A riccio"...come fanno proprio questi graziosi mammiferi.
E da qui ho pensato...che tutto sommato...nel mio Comune, si sta assistendo allo stesso comportamento da parte della gente e dei miei concittadini. Ci stiamo chiudendo a Riccio. Non ci apriamo al prossimo, viviamo nelle nostre case, usciamo poco. Testimonianza il fatto che ieri ero una delle poche persone in giro. Capisco che non è piu' estate, e la gente si chiude in casa. Ma la cosa che mi ha sorpreso di piu' e vedere sempre il Consiglio Comunale vuoto:eravamo in 25 persone circa. Poche. Pochissime. Misero numero se si pensa che siamo piu' di 30.000.
Mi chiedo: ora si sta parlando del centro commerciale che sarà costruito a breve nell'area ex dogana. Poi c'è stata anche in questi giorni la polemica per la presunta costruzione di un inceneritore tra Seggiano e Pioltello, smentita fermamente poi dall'assessore al territorio Zanoli (pare che la polemica sia stata causata da un'affermazione del Sindaco a giugno, come narra "Segrate Oggi").
Oltre alle problematiche della stazione, del Vampiro Rosso di cui abbiamo già parlato, e di altri fatti e misfatti che spesso ci toccano direttamente sia la salute (smog e traffico centro commerciale, ) che le tasche (vampiro)
O anche dei buchi e della mancanza di marciapide lungo strada che porta alla stazione di Segrate (ora deviata temporaneamente per via dei lavori al village)
Mi chiedo allora, perché non partecipare piu' attivamente alla vita politica e sociale del paese? D'altronde sono i nostri diretti interessi.
Si spera di non dovere attendere la prima brutta notizia, (es: incidente causato dalle buche presenti in alcune strade del paese?) per fare si che la gente riempia il Consiglio Comunale come nel luglio 2007 (contestazione del centro commerciale).
La partecipazione politica della gente è sinononimo di democrazia e ne gioveremmo sicuramente tutti quanti...dal primo all'ultimo cittadino. E anche le istituzioni stesse. Speriamo che il vento cambi.
Saluti a domani

giovedì 2 ottobre 2008

L'ombra del Vampiro


Il Vampiro, personaggio leggendario nelle mitologia "horror" che popola le nostre fantasie da sempre, ha una connotazione tuttavia negativa: "Vampiro" potrebbe fare pensare a un essere che ci toglie qualcosa necessario per vivere. Nei film horror, di solito i vampiri si nutrono di sangue. Nel caso del Comune di Segrate, il Vampiro si nutre di Soldi, per mezzo di targhe automobilistiche di ignari cittadini, che si trasformavano in "pecunia" per il Comune. Si parla di moneta sonante.
Nei primi mesi di attività(novembre 2006 circa), il meccanismo denominato "T-Red" ha portato alle casse del Comune migliaia di Euro per multe agli automobilisti. Se pensiamo all'incrocio della Cassanese all'altezza di Rovagnasco, capiamo quanto sia stato facile prendere una multa: il "vampiro-telecamera" infatti era stato posto sul secondo semaforo all'incrocio: se passi con il giallo, (tempo del giallo peraltro brevissimo)il secondo semaforo posto qualche decina di metri piu avanti, ti fotografava perché ormai il rosso scattava...e quindi questo ha significato soldi a palate per il Comune.
La storia si sa: cittadini arrabbiati fanno l'esposto alla Procura di Milano che indaga...indaga e dopo un po' fa sequestrare le telecamere.
E così ora non vi sono piu' "vampiri" lungo la Cassanese e il clima è sicuramente piu' disteso..se non altro non si passa piu' con il terrore. Proprio come quando il protagonista buono del film horror ha paura che il Vampiro entri in casa e gli succhi il sangue, l'autmobilista aveva paura che il Vampiro t-red gli succhiasse il portafogli...paragone giusto.
Nel frattempo la giustizia avanza: finiti in manette Raoul Cairoli amministratore di Citiesse, Giuseppe Astorri, ad di Scae Spa Segrate, Antonio Tysserand, Amministratore di Tecnico Traffico, e Simone Zari amministratore della società Centro Servizi.
E restano indagati "21 pubblici funzionari tra amministratori e comandanti della Polizia locale" in 130 Comuni d'Italia (fonte "Segrate Oggi") tra cui 2 di Segrate (Lorenzo Giona e Dario Zanchetta).
Ci auguriamo che venga fatta luce e si capisca quale siano le responsabilità di ognuno in questa triste vicenda che ha visto ignari cittadini vittime del "mostro" succhiasoldi. In tempi odierni, in cui la gente fa fatica ad arrivare a fine mese, multe di 130 euro o poco meno/piu' sono difficili da sopportare.
Le polemiche riguardano anche l'assegnazione dell'appalto tra il Comune e le ditte installatrici del T-Red. IL Comune si dichiara pronto ad un confronto ma continua ad insistere sull'utilità del T-Red nel fare diminuire gli incidenti.
Utilità però considerata nulla dalla Guardia di Finanza, in relazione alle copiose multe piovute sui cittadini...tuttavia. E giustamente, ora si puo' passare per l'incrocio di Via Cassanese piu' tranquilli...Meno male.
Non posso che unirmi in coro alle parole apparse sul Periodico locale piu' famoso del nostro paese, "Segrate Oggi"; che da tempo ha condotto una brillante inchiesta , un vero reportage giornalistico di prim'ordine all'insegna del VERO giornalismo di ricerca e di denuncia, cosa che sembra sparita da tempo nel nostro paese.
Come Segrate Oggi, non mi metto ad accusare nessuno: dico solo che chiunque sia il responsabile di questo "dissanguamento" ai danni dei cittadini, si deve solo vergognare.
Perché di dissanguamento si è trattato. E giustizia deve essere fatta...Nonostante il Comune minimizzando dichiara il t-red un "sistema per proteggere i cittadini e garantire la loro sicurezza"
Sarà: ma la procura lo ha invece definito un "sistema per fare cassa".
In conclusione, attendiamo.
Nel frattempo posso solo dire che i Vampiri, nella mitologia horror, sono privi di ombra. E non si riflettono nello specchi. Nel caso in questione, l'ombra che si è gettata sul paese, invece, è ancora presente. Nonostante invece i T-Red siano stati rimossi...

mercoledì 1 ottobre 2008

Vampiri e Ventose a Segrate

Segrate sempre piu' alla ribalta della cronaca? Sembrerebbe, visto che ora
anche Striscia la notizia viene a "curiosare": seppure per un problema minore...ma non trascurabile.
Dal sito di striscia si può guardare il video di "capitan Ventosa" nella nostra stazione che bacchetta il Comune perché i bus navetta che passano per la stazione non sono sincronizzati con i treni. Geniale vero? Un povero cittadino che lavora a Milano che non possiede l'auto, deve farsi un bel tratto a piedi..con la beffa di sapere che la navetta era partita 1 o 2 minuti prima dell'arrivo del trenoo!!!!!!!! Pensate a gente con difficoltà a percorrere a piedi 1 o piu' km che separano la "fermata" (non stazione, ricordiamolo) dal centro cittadino dove magari risiede: le persone anziane, i disabili ecc..
E il Comune che fa, viene spontaneamente da chiedersi? be, il nostro caro Sindaco, (che era assente al Consiglio comunale del 29 settembre) promette di "risincronizzare" i bus.Speriamo e attendiamo.
Intanto si muove qualcosa sul Fronte Vampiri...rossi. Il giornale del paese, Segrate Oggi, ha dedicato un bel servizio a riguardo. Ne parleremo domani nel prossimo post.
Speriamo che venti di cambiamenti positivi attraversino il paese...sarebbe ora che giutsizia sia fatta. per le tasche dei cittadini soprattutto.
A domani, un caloroso saluto.
Paolo

lunedì 29 settembre 2008

Centri commerciali e cambiamenti politici...

Dal consiglio Comunale oggi si è capita una cosa: Segrate è sempre piu' nel caos...
Consiglieri che passano da una parte all'altra come fosse cambiare le scarpe...
Travaglia , UDC, ora all'opposizione perché entra in giunta il PD . Per potresta, la "consigliera" esce dalla maggioranza.
Non dimentichiamo anche che è sempre all'ordine del giorno il discorso del Centro Commerciale...problema delicatissimo. Una spina nel fianco dei cittadini segratesi. Questa nuova colata di cemento, che segue la scandalosa politica di edificazione a cui è stato oggetto il Comune dall'inizio della amministrazione di Centro Destra, prima con Colle, poi con l'attuale sindaco porterà solo problemi al Territorio. Questo è sicuro..
già segnato da forti aumenti di traffico e smog. Per la cronaca, il centro commerciale è stato votato da PD e PDL assieme. Contrari Rifondazione e Lega. (infatti Zinni uscì dalla maggioranza quest'anno, in polemica con Alessandrini)
Da notare due curiosità: la tangenzialina... sempre in stallo...chissà quando si realizzerà.
E, minore sicuramente ma non trascurabile("last but not least direbbero gli inglesi"...la pista ciclabile sul ponte degli specchietti!!! praticamente una delle piste ciclabili piu' lente a costruirsi della Storia.
E' sintomatico il caso della licenza edilizia al Village: vengono prima le case! poi (forse) la sistemazione della stazione.

Torneremo sul problema trasporti e infrastrutture piu dettagliatamente nel prossimo
post.
p.s. Ho provato a chiedere ai vigili presenti in Consiglio se è possibile o meno fotografare i presenti. Mi è stato risposto "No. Non è permesso". Mi continuo a chiedere su che basi vietini di fotografare o filmare un'assemblea pubblica...interventi di esperti in materia ben accetti ;)
saluti

lunedì 14 luglio 2008

La "persistenza dell'inerzia"

La situazione della stazione come si diceva rimane penosa: semplicemente perché è un servizio a metà. Come qualcosa che è stato lasciato incompiuto...
Oggi vi voglio raccontare un altro aneddoto, triste, riferito alla "fermata" del paese...

Abbiamo già parlato del problema gradini, tralasciamo un attimo il discorso treni soppressi...
e ritardi, che già basterebbe a non prendere il treno - cosa che io sto facendo per gli appuntamenti che ritengo importanti come colloqui ecc..e come ho sentito in giro, corrisponde alla scelta di molti che non di fidano piu della fermata di Segrate...
Ma torniamo al topic:
Vorrei parlare un secondo della scandalosa situazione in cui versano gli "indicatori del tempo" della fermata, ovvero i banali ma utili OROLOGI. Già perché l'unica funzione che dovrebbero avere questi benedetti aggeggi è quella di segnare il TEMPO"!!! cosa che non fanno perché sono tutti rotti. Scassati. sbarellati...distrutti (vedi foto a fianco)

Nemmeno Dali nella sua "Persistenza della memoria" ha fatto meglio: il tempo distorto, distrutto, fermato pensate a una persona che non ha l'orologio e corre in stazione...il treno non arriva : cosa fa? come si comporta??

Anche questo fa parte dello scandaloso stato in cui verte la fermata oggigiorno...
e anche questa è una cosa che dovrebbe essre sistemata. Attediamo quindi il prezioso intervento della "R.F.I." che gestisce la fermata...

venerdì 11 luglio 2008

Invece di multare, costruiamo parcheggi!

La polizia locale di Segrate è implacabile quando si tratta di "compiere il proprio dovere". Venerdi 11 luglio. L'idea è di andare al "Magnolia" o al "Jardin", locali in prossimità della rotonda prima dell'ìingresso per l'areoporto di Linate, a fianco del lago.
C'era il concerto dei Bluvertigo organizzato da Myspace al Jardin a bord du Lac
Quanta gente! e quante auto!! ovviamente....arrivati li alle 22.00 , quindi ancora presto, già i parcheggi erano pieni , anzi, colmi di auto. Nessun posto libero.
E i parcheggi autorizzati decisamente insufficienti. Abbiamo trovato di fortuna un posto sulla rotonda, unico disponibile in una zona priva quindi di posti auto. Dove avremmo potuto metterla se non li?
E infatti, all'uscita dal locale, erano 23,45 circa, cosa vedo? Multe sulle auto...tutte o quasi le auto non parcheggiate negli scarsissimi parcheggi del locale. 36 euro a ognuno. Bum...Bum..multe di qui, multe di la come fossero volantini pubblicitari..pero' con la differenza che sono volantini un po' salati.
Infatti , una squadra di vigili con due o tre volanti lungo la strada che fiancheggia l'Idroscalo era intenta a dare multe, ...adappendere questi salati volantini!!!!
Molta gente ne ha fatto le spese stasera, è proprio il caso di dirlo: questi sono eventi che raccolgono un bacino di utenza superiore a quanto le scarsestrutture possano sopperire: le multe affibbiate a mio modesto parere sono multe ingiuste perché è ingiusto che un'area come l'idroscalo, sede di eventi come i concerti dei bluvertigo x esempio che catalizzano auto come api sul miele-sia priva di infrastrutture adeguate. E la Provincia di Milano, altro ente coinvolto e gestore dell'Idroscalo, dovrebbe esserne a conoscenza.
Perché se mancano i parcheggi, per evnti come grandi concerti, dove puo' parcheggiare l'auto?!! Mi chiedo: perché non si mette in condizione il cittadino di avere un posto auto dove vi è bisogno , invece di "Punirlo" con una multa?
a questo punto mi chiedo: perché invece di dare multe , non si fa qualcosa per migliorare questa situazione????
vogliamo sempre punire il già tanto tartassato cittadino?
Se è così allora non mi resta che farvi sapere che tutto questo che ho riportato è successo veramente e la multa me la sono beccata pure io. Alla domanda rivolta ai vigili lungo la strada "perché state multando auto che non hanno possibilità di parcheggiare altrove? E' un evento all'Idroscalo, dove la gente viene, cerca parcheggio vuole divertirsi!!!!!"
risposta:"noi stiamo facendo il nostro lavoro"
Il lavoro, a mio modesto parere, dovrebbe essere fatto a monte, costruendo le infrastrutture necessarie.

lunedì 16 giugno 2008

Gradini: Attenzione al Pediluvio...

Mettiamo che piova...cosa che capita spesso in questi giorni. Mettiamo che dobbiate - malauguratamente - prendere il treno alla (ineffabile) fermata F.S. di Segrate.
Mettiamo che - ancora peggio - siate di fretta e dobbiate scendere i gradini...di certo senza fermarvi a leggere le scritte sui muri...il tempo stringe. Il treno arriva...(forse) Queste sono le condizioni e,...infatti,...sono ipotesi.
Invece bisogna togliere il condizionale riguardo a questa cosa: in caso di pioggia, i gradini saranno pieni d'acqua. Questa è l'unica cosa certa. La situazione è tragica. Quante volte potreste rischiare di cadere durante la discesa? Passiamo ora alle conseguenze meno estreme e pericolose ma altrettanto fastidiose. . . Non indossate gli stivali di cuoio, gli anfibi da militare o gli scarponi dopo sci. O gli stivaloni verdi da pescatore...Allora, preparatevi a dare una bella sciacquata alle vostre scarpe!!! perché questo vi succederà!!! Ma le scarpe costano...le calze un po' meno...pero' sfido chiunque a stare 8 ore al giorno in ufficio con le calze bagnate!!! ;) Be, senza parlare dei pantaloni... ! Insomma, ma avranno usato la bolla per fare questi gradini, i lungimiranti ingegneri e archittetti autori di questa fantomatica stazione??? Non possiamo rispondere a questa domanda, ma sicuramente sappiamo che ci vorrebbe un intervento...per non rischiare pediluvi non voluti... A breve il video sui gradini "annacquati"... Saluti
video

mercoledì 11 giugno 2008

Segrate...parliamone...

Cari segratesi,

Questo blog è dedicato a Segrate e alle sue mille sfaccettature, un comune dell'hinterland milanese pieno di contraddizioni e spesso oggetto di polemiche. Ma anche sede di numerose grosse aziende, situato in una posizione strategica tra due grosse arterie del traffico (Strada cassanese e Rivoltana) nelle vicinanze dell'aeroporto di Linate, dell'Idroscalo e del polo del terziario avanzato.

Nonostante questo, i problemi non mancano. I trasporti sono insufficienti e la stazione inaugurata nel 2003 non ha dato quella sicurezza di movimento che i cittadini si aspettavano.
L'impressione inoltre che abbiamo tutti è di una smisurata crescita edilizia a cui il Comune è stato sottoposto negli ultimi 15 anni... Proposte di nuovi centri commerciali lasciano irrisolta, peggiorandola, la questione dell'aumento del traffico, degli ingorghi e delle polveri sottili nella nostra zona.

Io, da cittadino del comune, reputo molto importante la questione dei trasporti in primis, dello sviluppo urbanistico e delle infrastrutture. Ma qui si parlerà di tutto (o quasi) succederà di rilevante nel paese e di quelle che sono le cose che vanno, che non vanno, cercando , con la discussione, di porre quesiti e di trovare soluzioni o proposte riguardo a problemi che ancora perdurano .

Per es, la stazione di Segrate. Come sapete , non si tratta di una "stazione " ma di una "fermata" in quanto priva di interscambio ferroviario.

E come tale, secondo il modesto parere, di serie "B": ma questo non sono io a dirlo, ma i parecchi problemi riscontrati da questo servizio che è ritenuto "azzoppato" da molti
, seppure potenzialmente buono.

Nel prossimo post parleremo dunque dei problemi connessi alla "fermata" ed eventuali idee ed interventi di cittadini interessati ad una soluzione degli stessi problemi, sono benvenuti!

Lo "spirito" di questo blog è di prendere le distanze da polemiche di stampo politico cercando di essere il piu' obiettivi possibile, almeno da parte mia. Ma spero di tutti...

Quindi, diamo via a questo nuovo strumento di comunicazione che mancava ormai da troppo tempo sul web.

Segrate ora ha una voce, la voce diretta dei cittadini! Spero che siate in molti, i temi sono tanti e necessitano della nostra attenzione quotidiana. Segnalazioni e interventi sono, ripeto, ben accetti.

Vi aspetto

Paolo